Macerie prime. Sei mesi dopo by Zerocalcare

Macerie prime. Sei mesi dopo

Nasce il figlio di Cinghiale. Gli amici si riavvicinano. Niente è più come prima. Sei mesi dopo l'uscita di «Macerie prime», Zerocalcare torna con il capitolo conclusivo della sua storia più emblematica e contemporanea. Il senso di precarietà sociale del suo cast sembra assoluto, i rapporti amicali si lacerano, le tenebre avanzano. Piccoli pezzi di ciascuno vengono perduti, rubati, cambiano gli equilibri. E l'armadillo è sempre latitante. ...


Details Macerie prime. Sei mesi dopo

TitleMacerie prime. Sei mesi dopo
ISBN9788832730760
Author
Release DateMay 7th, 2018
PublisherBao Publishing
LanguageItalian
GenreSequential Art, Graphic Novels, Comics
Rating

Reviews Macerie prime. Sei mesi dopo

  • Eleonora
    2018-05-21
    Avrei bisogno ogni settimana di un libro così. Dire bello sarebbe riduttivo.
  • Antonio Lombardi
    2018-05-08
    https://www.instagram.com/p/BihEMRPD6...
  • Alfonso D'agostino
    2018-05-20
    Credo di non aver mai seriamente recensito un libro di Zerocalcare. Ogni volta, dopo averne terminato la lettura, resto lì con un fumetto che dice "Cinque stelline. E voglio un armadillo". E stop.
  • Fran
    2018-05-18
    Armadillo forever. Con quei colori era chiaro che il panda fosse una fregatura.
  • Hal Incandenza
    2018-05-13
    In realtà il voto complessivo di entrambi i libri è 4.5/5 (ma giusto perché 5 non si dovrebbero dare mai). Comunque sia, Zerocalcare cresce in continuazione, di volume in volume, e il suo migliore pregio -che in MP è più evidente che mai- è di raccontarsi con uno stile che permette a chi legge di prendere pezzi delle sue storie e dei suoi personaggi e di potersi identificare con essi per farli propri. I suoi libri e le sue storie mi fanno s...
  • GONZA
    2018-05-10
    Come panorama generazionale questo secondo volume é decisamente meglio del primo, meno pesante e piú "zerocalcare" del precedente, che tracimava in una pesantezza assoluta di tanto in tanto. Non che questo non fornisca sufficienti spunti di riflessione, ma lo fa in modo piú collegabile allo stile dell'autore che conosco, mentre nel precedente sembrava di avere a che fare con suo fratello gemello diverso.
  • Illy
    2018-05-07
    L’ho aspettato più di quanto aspettassi Babbo Natale da bambina, nonostante il primo volume non mi avesse appagata appieno. A questo giro sono stata ampiamente ricompensata! Ritrovo sempre qualcosa di me, dei miei amici, dei miei dubbi esistenziali nei suoi racconti di quotidiano, ed è una certezza che mi conforta. Non trovo molti altri autori (nessuno, a dire il vero) che, attualmente, siano in grado di raccontare quest’età nel tempo pres...
  • Annalisa
    2018-05-07
    Per il momento Macerie Prime (prima e seconda parte) è il romanzo più bello di Zerocalcare, il più ricco di spunti, dove c’è un’analisi in cui tutti quelli della nostra generazione possono rispecchiarsi. È stato un po’ come leggersi dentro, ma con quella punta di ironia che ti salva dalla disperazione. Veramente stupendo
  • Dania Zaccaro
    2018-05-15
    Come al solito Zerocalcare non delude. Questo secondo racconto è forse ancora più bello del primo.
  • Saretta
    2018-05-09
    4,5/5
  • beesp
    2018-05-11
    Ho aspettato così tanto per leggere questo secondo volume, che appena l’ho stretto tra le mani, ho subito cominciato a leggerlo. Sin dal primo momento “Macerie prime” mi ha toccato nel profondo, più di quanto abbiano fatto altri lavori di Zerocalcare. Leggere il degno seguito è stato molto importante per me, soprattutto perché, se è possibile, la storia mi è diventata ancora più cara.Perché “Macerie prime” non è la storia del d...
  • Federica
    2018-05-10
    Nonostante i libri di Zerocalcare siano dei racconti intimi, mezzo autobiografici, fatti di film mentali, angosce, ansie e compagnia poco bella, non posso davvero dire “ti leggo da anni, ormai te conosco!”. No. Però è vera un’altra cosa, ed è quella per cui lo apprezzo così tanto come autore, sia quando fa le strisce divertenti che quando scende più nel profondo: io mi ci rivedo sempre nelle sue storie (e penso succeda a molti). Non co...
  • Chiara
    2018-05-15
    "Lezione numero uno: non si scappa dalle cose feroci.Lezione numero due: le cose feroci si possono colpire."In questo libro Zerocalcare racconta la storia dei suoi amici che abbiamo imparato ad amare nel corso delle sue opere, ma soprattutto nella prima parte di "Macerie prime". Questo è il seguito della loro storia, che è anche la nostra storia, della nostra generazione. Una generazione di falliti emotivi, falliti professionali, falliti esiste...
  • Valsh
    2018-05-14
    «Alla fine noi siamo sta roba qua. Sopravvissuti, imperfetti, pieni di cicatrici che ci siamo fatti tra di noi. Se ci guardi da vicino, ti accorgi che, non si sa come, restiamo attaccati. Siamo tenuti insieme con lo sputo. E' così quando attraversi la vita. Ti urti. E non puoi più tornare com'eri prima. L'importante è che capisci quali sono i pezzi più importanti, quelli di cui non puoi fare a meno, che ti fanno essere quello che sei... e te...
  • Lorenza Alessandri
    2018-05-10
    Ci sono delle pagine che ho pensato talmente tante volte, parola per parola, che è come se mi avesse disegnato cose dentro la mia testa. Che male, un po'.
  • Federica Mirabelli
    2018-05-26
    "Questo libro si legge dopo macerie prime,che è uscito nel novembre del 2017.Se l'hai già letto, non rileggerloprima di iniziare questo volume:i personaggi della storia si sono persidi vista per sei mesi ed è giusto che anche tuli ritrovi come stanno per ritrovarsi loro."Quando ho letto questo incipit, nel momento esatto in cui stavo pensando di rileggere il primo libro per rinfrescarmi la memoria, ho capito che di nuovo - un'altra voltaaa - Z...
  • Grazia Pugliese
    2018-05-22
    Ho letto questa seconda parte di Macerie Prime subito dopo la prima. Non sarei stata capace di aspettare sei mesi!Se con il primo volume la lettura è stata più lenta perché non sono entrata subito nella storia, la seconda parte è volata via in un solo giorno. Ogni tassello (nel vero senso della parola) ha ritrovato il suo posto e il quadro generale mi ha colpito con forza per quanto l'ho trovato condivisibile. Questa storia corale, fatta di s...
  • Luca Trovati
    2018-05-16
    “Guarda quanto sono diversi dall’iconografia classica...gli angeli custodi.”Io francamente non so come faccia.Apri il libro, parti con la lettura e ridi, poi sorridi ma dentro di te scatta qualcosa, poi la finisci di ridere e inizi a riflettere. E pensi, pensi, pensi. Pensi che quello che stai leggendo è in qualche modo la tua storia. La vita che ti scorre davanti agli occhi, la famiglia, gli amici a cui sei legato da sempre, che non vedi ...
  • Valentina Adorni
    2018-05-17
    Cosa posso dire se non che amo sempre di più i lavori di Zerocalcare. Michele in "Macerie prime-sei mesi dopo" continua a parlare della sua generazione, quella dei poco più che trentenni, a cui sono state fatte tante promesse poi non mantenute. Si tratta del riflesso di una generazione, anzi due, perchè si parla anche di chi ai trent'anni è ancora distante, come me. Un confronto obbligato tra queste due facce della stessa epoca, condito sempr...
  • Ivan Lanìa
    2018-05-19
    La seconda parte di Macerie Prime chiude molto bene tutti i cliffhanger rimasti dalla prima, con Calcare e i suoi amici che sciolgono i nodi delle rispettive vite e vanno avanti. La trama e i momenti umoristici sono da manuale, però il modo in cui Calcare propone la sua tesi ("Nei momenti di crisi tieniti stretta la tua comunità") mi è sembrato un po' banalizzante, o comunque meno raffinato di come aveva trattato la risposta al lutto in "Dimen...
  • Sara
    2018-05-23
    Cosa devo dire? Che ogni libro che scrive è sempre più bello del precedente? Avanti così!"Tu non lo sai com'è svegliarsi ogni mattina e pregare solo che arrivi presto il momento in cui puoi tornare a letto. O passare ogni minuto del giorno a fare una cosa che odi per uno stipendio che non ti basta neanche per un affitto, annuendo a chi ti chiede di sposare il suo entusiasmo."
  • Giampietro
    2018-05-27
    "L'importante è che capisci quali sono i pezzi più importanti, quelli di cui non puoi fare a meno, che ti fanno essere quello che sei... e te li tieni stretti. Pure se si scheggiano. Pure se si Frammentano. Te li devi tenere stretti. Fino all'ultimo granello."
  • Raffaella
    2018-05-21
    L’ho letto con un malloppo nero nella pancia. Quel malloppo di cui mi sono liberata tanto tempo fa. Gli artisti sono coloro che ti trasmettono una emozione precisa. Ecco, zerocalcare ci è riuscito benissimo. Moh torniamo a ridere eh?
  • Valentina
    2018-05-25
    sono letteralmente in lacrime. in questo fumetto zero è maturato tantissimo e io con lui.
  • Amalia D'Anna
    2018-05-16
    Zerocalcare è sempre una garanzia e io gli voglio sinceramente molto bene
  • Giorgiop
    2018-05-13
    bravo. punto.
  • PassioneBijoux&Fantasy
    2018-05-29
    davvero carino, forse un pò amaro e con troppe parolacce, ma mi è piaciuto.
  • Schianta
    2018-05-31
    💔💔💔 Zero si è superato
  • Alice
    2018-05-12
    Immenso come sempre, ma più di sempre.
  • Fratme
    2018-05-16
    Lacrimoni.